Torna alla home page di Viva sposi, il portale del matrimonio    

 
 Nozze e documenti
 Matrimonio Civile
 Corso Prematrimoniale
  Organizza le Nozze
 Invito al matrimonio
 Le Partecipazioni
 Libretti per la messa
  Costi del matrimonio
 Damigelle e paggettii
 Bouquet della Sposa
 Fiori per le nozze
 Le Bomboniere
 Il vestito da Sposa
  Accessori Sposa
 Il trucco per la sposa
 Acconciatura
  Le Fedi per gli sposi
  Ingresso in chiesa
  Wedding Planner
 Scegli la Villa
 Frasi di Auguri
  Aforismi D'Amore
  Auto per le nozze
  Album fotografico
  Filmino degli sposi
  Musica per gli sposi
  Galateo Matrimonio
  Fiere del Settore
  Serenata alla sposa
  Il Lancio del riso
  Viaggio di Nozze
  Riviste per la sposa
  Anniversari di matrimonio
  Collezione Sposa 2011
 Proposta di matrimonio
 Guestbook Matrimonio
 Tableau Matrimonio
 Scherzi agli sposi
 News e gossip
 Film sul matrimonio

 

 


Operatori del settore Matrimonio  
Segnala Azienda
 Campania
 Emilia Romagna
 Lazio
 Lombardia
 Marche
 Piemonte
 Toscana
 Umbria
 

 Gli inviti al matrimonio

Per gli inviti al matrimonio una piccola premessa è d'obbligo, la distinzione tra invito e partecipazione.Con il primo si invita qualcuno alla cerimonia completa, ovvero dalla celebrazione del matrimonio ( in chiesa o al comune che sia ) fino al classico banchetto di nozze, mentre la partecipazione serve più che altro a notiziare qualcuno che ci stiamo per sposare, chi riceve solo la partecipazione, potrà assistere alla cerimonia in chiesa ma non si ritenga invitato al successivo ricevimento.

Fatta questa premessa, dopo aver fissato la data della cerimonia e del ricevimento si potrà pensare a come realizzare gli inviti.


Gli inviti al ricevimento solitamente sono stampati o scritti su  biglietto non tanto grande, contengono  i nomi degli sposi seguiti dalla classica frase "dopo la cerimonia, saranno lieti di salutare parenti ed amici presso...", e dal nome e indirizzo del locale scelto. Per una migliore organizzazione, si consiglia di inserire in basso a destra e in piccolo, la sigla S.P.R., ossia Si Prega di Rispondere, che solleciti a confermare la presenza. Nel caso sia prevista una mèta fuori città potresti far stampare sul retro dell'invito una piccola mappa.invito al matrimonio
Sulle buste l'indirizzo va scritto a mano, con inchiostro blu o grigio su carta bianca, o in seppia su carta avorio; sempre a destra sotto il francobollo. E' necessario specificare sempre in modo chiaro il destinatario; i nomi non vanno mai preceduti da titoli professionali, onorifici o di studio ad esclusione di quelli militari di carriera. Se la partecipazione è indirizzata a una coppia bisogna scrivere prima i nomi e poi i cognomi. Da non dimenticare è anche il fatto che la partecipazione non va sigillata.

E' bene cominciare ad occuparsene subito dopo aver deciso il giorno e il luogo della cerimonia e del ricevimento. È molto importante rispettare i tempi di spedizione, un  invito arrivato in ritardo può rappresentare un gesto sgradevole e, addirittura, incrinare i rapporti con parenti o amici! Quindi, vanno spedite almeno 2 mesi prima delle nozze, se sono indirizzate all'estero aumentate i giorni di anticipo. Di solito la lista viene fatta dagli sposi o al contrario dalla famiglia della sposa; ai parenti più stretti e ai testimoni l'invito al matrimonio può essere consegnato a mano da parte dei fidanzati.
Il bon ton consiglia di stilare un elenco piuttosto vasto di famigliari, parenti, amici e colleghi di lavoro. 

  Biglietti di inviti al matrimonioIl consiglio è quello di spendere un po di tempo per la ricerca di una impaginazione pulita e raffinata, scegliendo tra una vasta serie di tipologie di caratteri di scrittura, di stili, di ornamenti, di tipologie e di colore del cartoncino e colore dell'inchiostro.

Quelle tradizionali sono stampate su un cartoncino doppio, aperto a libretto, tagliato a mano, oppure su carta dalla superficie setificata, color bianco o avorio.

Dopo aver individuato l'impaginazione ideale, è necessario stilare in maniera definitiva la lista di distribuzione e stabilire le quantità da inviare in stampa.

Il lavoro di stampa può essere affidato alle classiche tipografie o alle agenzie per la stampa digitale. Esaminiamo con cura le prove di stampa prima di concedere le autorizzazioni alla produzione. L'invito al ricevimento va stampato su un bigliettino a parte, incluso nella stessa busta. E' preferibile utilizzare lo stesso stile tipografico delle partecipazioni.
Stessa cosa dicasi per le indicazioni della lista nozze, bigliettino separato, stessa busta. In tutti i casi ricordatevi che gli indirizzi sulle buste dovranno essere scritti rigorosamente a mano 

articoli correlati Partecipazioni di nozze  Caratteri speciali per scrivere inviti

-

Viva Sposi Tutto sul matrimonio perfetto 2006@ 2015 per informazioni info@vivasposi.com
Testi originali protetti dal diritto d'autore, ogni abuso verrà perseguito legalmente